Ciclo di incontri online di socializzazione – Podcast “Racconti di vita”

Venerdì 4 febbraio 2022, alla presenza di un ampio numero di partecipanti molto interessati e curiosi, la prof.ssa Daniela Floriduz – vice presidente di UICI Piemonte e componente regionale dell’IRIFOR – ha intervistato tre disabili visivi piemontesi che, con la loro determinazione, hanno dimostrato che, nonostante le limitazioni imposte dall’handicap, è possibile ottenere una realizzazione piena nella vita e cambiare anche la società che ci sta intorno, educandola ad essere più inclusiva.

Questi “Racconti di vita” fanno parte di un progetto di socializzazione di I.Ri.Fo.R Piemonte, che, nel periodo di pandemia che abbiamo attraversato, ha inteso fornire una risposta alla situazione di solitudine che molte persone prive della vista, in particolare anziane, hanno attraversato.

Abbiamo così ascoltato l’esperienza di Sara Kobal, giovane di Cuneo, laureata in giurisprudenza, che ora lavora in Lussemburgo e si occupa di diritto commerciale presso uno studio e vive un’ottima esperienza di inclusione con i colleghi, i quali non si ricordano nemmeno della sua disabilità. Sara è un esempio di autonomia precoce perché nel suo bagaglio può anche vantare esperienze oltre Oceano, negli Usa, agli inizi della pandemia, una situazione in cui ha saputo districarsi brillantemente.

Un altro modello per i giovani è Carlotta Gilli, pluripremiata campionessa paralimpica, impegnata anche negli studi (frequenta infatti la facoltà di psicologia a Torino). Carlotta non si stanca di spronare i giovani disabili all’attività sportiva, si scandalizza per i tanti, troppi esoneri degli studenti non vedenti e ipovedenti dall’educazione fisica e sogna di continuare il suo impegno in polizia.

Infine il prof. Giuseppe Benasso, sindaco del Comune di Voltaggio, in provincia di Alessandria, che ha sensibilizzato un’intera comunità ai problemi delle barriere architettoniche, delle audiodescrizioni, del volontariato e che ci ha intrattenuto con il suo racconto di vita, nel quale la forza di volontà e l’impegno per gli altri rappresentano il minimo comun denominatore.

Ascolta il podcast del primo incontro “Racconti di vita”

Condividi l'articolo