Strumenti personali

Sintesi del progetto

L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - onlus - Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con Turismo Per Tutti - associazione di promozione sociale di Torino - e Tactile Vision - onlus con sede in Torino hanno elaborato un progetto per migliorare la fruibilità dell'offerta turistica sul territorio regionale nei confronti di persone con disabilità visiva.

Da un lato con un'azione formativa diretta ad operatori turistici in senso ampio (non solo tour operator ed albergatori, ma anche gestori di destinazioni turistiche, ristoratori, guide ed accompagnatori, addetti ai trasporti) e dall'altro esemplificando una modalità di informazione turistica inclusiva ed in parte dedicata.

Il progetto, denominato Piemonte per vedere oltre, è stato presentato al Tavolo di Coordinamento sul Turismo Accessibile, finanziato nella sua prima fase di attuazione con il contributo della Regione Piemonte - Assessorato al Turismo e Pari Opportunità - ed attuato da un gruppo di lavoro composto da esperti nel settore dell'autonomia di persone non vedenti, della comunicazione rivolta a persone non vedenti e del turismo e sviluppo.

Principali fasi del progetto:

  1. Realizzazione di un testo informativo sulle barriere sensoriali per la disabilità visiva, gli strumenti tradizionali ed innovativi di ausilio, suggerimenti per una buona accoglienza turistica, buone prassi ed esempi, elenco non esaustivo di destinazioni fruibili in piemonte;
  2. Realizzazione di alcuni videoclip che illustrano le buone prassi di accoglienza di un cliente con disabilità visiva, a completamento del video-corso già prodotto a livello nazionale dall'UICI sull'accompagnamento di una persona non vedente;
  3. Effettuazione di test di fruibilità su tre destinazioni turistiche piemontesi (l'Astigiano, Orta e l'Isola di San Giulio e la Sacra di San Michele) elaborando 3 diversi modelli di visita (rispettivamente percorso di 3 gg, soggiorno di 1 settimana, visita di 1 giorno);
  4. Predisposizione di documenti informativi e mappe delle destinazioni turistiche testate.

Quest'ultimo punto è elemento fortemente innovativo della comunicazione turistica diretta a persone non vedenti. 

Infatti che cosa distingue un turista da un abitante? La guida che ha in mano.
Dotare la persona non vedente preventivamente di uno strumento di informazione leggibile può essere facile e non oneroso. 

Con un sistema di elaborazione grafica sintetica delle informazioni turistiche e di orientamento indispensabili ed un sistema di riproduzione in forma tattile nei pressi del domicilio della persona interessata le informazioni possono raggiungere il turista preliminarmente, preparando il viaggio e le visite "a casa". Come normalmente fa un qualunque turista.

L’azione "download mappe" fa entrare il Piemonte in una rete di aree di eccellenza turistica (Venezia, Firenze, ecc.) che hanno già provveduto a caricare sui loro siti mappe di percorsi turistici accessibili.

Azioni sul documento